Invenzione dei coltelli multiuso: il ritrovamento di Fitzwilliam, Cambridge


scarica articolo pdf


Il primo coltello multiuso della storia anticipa di quasi 2 millenni la sua controparte moderna rappresentata dal famoso coltellino svizzero progettato nel 1897.

[fonte delle foto: internet]

Scoperto in un accampamento romano, è un manufatto (vedi foto sopra) in argento di pregiatissima fattura, dotato di cucchiaio, forchetta, lama in ferro, sperone in ferro, spatola e un piccolo stuzzicadenti. Gli esperti ritengono che potrebbe essere stato parte della dotazione di un viaggiatore molto ricco, utile per diversi usi fra cui estrarre le lumache dal loro guscio.
Misura 15 centimetri in lunghezza per 8 in larghezza, ed è il primo esempio di coltello multiuso della storia.

"Questo è probabilmente un artefatto risalente a 200-300 anni prima di Cristo, quando l'Impero Romano viveva un momento di splendore. L'espansione dell'Impero ha reso alcuni individui molto ricchi." afferma uno dei portavoce del museo di Fitzwilliam, Cambridge. E continua "Non sappiamo quasi nulla sulla persona che possedeva questo oggetto, ma forse era una di quelle persone che ha tratto profitto dalla vasta espansione dell' Impero".
Altri esempi di coltelli chiudibili (vedi foto sotto) in ferro e bronzo ve ne sono, tuttavia la pregevole qualità ed il fatto che sia in argento suggeriscono che sia stato un oggetto estremamente lussuoso.



Coltello romano chiudibile con impugnatura in bronzo raffigurante una scena di caccia stilizzata con un cane che insegue una lepre, ritrovato a Ruxox, nella contea di Bedford, Inghilterra, datato III-IV sec. d.C. [fonte delle foto: internet]


scarica articolo pdf

Commenti

Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento